Siti
Annunci di Lavoro

Specialità Culinarie Extraeuropee

Mangiare Fuori dall'Europa

Negli Stati Uniti d'America incontriamo una varietà di prodotti ma tra quelli più evocati sentendo nominare questo Paese compaiono gli hamburger, quelli che fin da piccoli gli Americani non vedono l'ora di assaggiare. In realtà la cucina statunitense ha una tradizione antichissima risalenti alla comparsa dei primi coloni europeii, coltivatori di mais.

Ad oggi tra le specialità americane più richieste si fa il nome del "baked potato" (patate al cartoccio), di patatine fritte e di "salad" (insalata) insieme a qualche "soup" (zuppa); e sono i fast food a godere di grande successo battendo quasi la concorrenza dei ristoranti.

In Giappone si ha l'opportunità di mangiare un ottimo "sushi" (pesce crudo) e "sashimi" che i Giapponesi sono soliti presentare anche nei ristoranti aperti in Italia. La cucina giapponese è a dir poco unica per la sua particolare raffinatezza, capace di rispettare la freschezza e la genuinità dei prodotti; gli ingredienti più diffusi sono le verdure, le alghe marine, il riso, il pesce e la salsa di soia.

La gastronomia cinese si basa soprattutto sul riso preparato in svariate modalità. Ottimo è il riso alla cantonese così come quello accompagnato dal curry e dalla salsa di soia; i secondi piatti sono di carne e di pesce, mentre tra i dolci si apprezza il buonissimo "gelato fritto".

La cucina indiana si fa forte di pane e riso oltre che delle spezie (i piatti indiani hanno gusti decisi e forti) e dei piatti a base di carne come il pollo "tandoori" preparato nello yogurt insieme ad alcune spezie dopo essere stato tagliato a piccoli pezzi.

Navigare Facile